Lo sapevi che la dieta è influenzata dal ciclo ormonale? Ti è mai capitato di avere delle voglie di determinati cibi e accorgerti che ti stanno per arrivare le mestruazioni?
Credo che sia esperienza comune e questo può destabilizzarci quando stiamo prestando maggiore attenzione al nostro rapporto con il cibo.

Una breve introduzione sul ciclo ormonale e le sue fasi

Il ciclo ormonale dura in media 28 giorni ma può variare da donna a donna in modo del tutto fisiologico dai 21 ai 35 giorni.
In breve in ciclo si divide in due fasi:
• Una fase follicolare che va dal primo giorno di mestruazione al 14° (non per tutte le donne l’ovulazione avviene al 14° giorno ma per intenderci intorno alla metà del ciclo) ed è il periodo successivo alle mestruazioni o post-mestruale. Questa fase è caratterizzata da alti livelli di estrogeni
• Una fase luteinica che va dall’ovulazione alla mestruazione successiva. All’interno della fase luteinica quindi abbiamo il periodo pre-mestruale. Questa fase è caratterizzata da alti livelli di progesterone e bassi di estrogeni

Per semplificare

Nel periodo successivo alle mestruazioni o fase follicolare si sperimenta un umore stabile, aumento del desiderio sessuale, più energie e anche l’appetito è generalmente stabile.
Nella fase luteinica invece, oltre al crollo degli estrogeni abbiamo una diminuzione della produzione di serotonina quindi è più facile sperimentare umore basso, voglia di piangere e voglie di determinati cibi sia per un lieve aumento della spesa energetica che nel tentativo di riportare sù i livelli di serotonina (spesso si cercano cibi contenenti carboidrati)

Perché è importante conoscere il ciclo mestruale?

Perché anche l’immagine corporea è influenzata anche dalla secrezione ormonale: mentre nella prima fase del ciclo abbiamo più energia, stabilità e ci vediamo e sentiamo meglio, nella seconda è frequente sentirsi gonfie a causa dell’effetto del progesterone e delle variazioni ormonali di cui abbiamo parlato.
La sensazione di gonfiore può portarci a pensare di essere ingrassate e dover restringere l’alimentazione mentre è importante capire che queste fluttuazioni sono fisiologiche e cicliche: nella fase post-mestruale o con l’arrivo delle mestruazioni il gonfiore se ne andrà naturalmente e pian piano ritroveremo il buonumore e una immagine corporea più positiva.

Dieta e ciclo ormonale: cosa fare, quindi?

Per far convivere pacificamente dieta e ciclo ormonale puoi:
Imparare ad ascoltarti. Può essere utile registrare su un quaderno sensazioni e pensieri in libertà lungo tutto il mese e notare se e come cambiano umore, energia e immagine corporea
Assecondare queste voglie, in modalità consapevole: autorizzarci a farlo e gustare il più possibile i cibi che desideriamo
Prendere consapevolezza del fatto che il corpo è molto intelligente e tutto in Natura segue un ritmo e una ciclicità. Se lo nutriamo adeguatamente, ci risponderà facendoci capire quando abbiamo fame e quando siamo sazie e riusciremo così a regolarci naturalmente senza bisogno di privazioni e restrizioni

Richiedi una consulenza

    Ai sensi degli artt. 13 e 14 del Regolamento UE 2016/679 del 27 aprile 2016 ti informiamo che come Titolari del trattamento dati personali tratteremo tutte le informazioni da te inserite con modalità manuali, informatiche e telematiche, per finalità strumentali alla richiesta stessa.